Tares: a Rovereto i condomini sono discriminati

Posted by in News, Personale

 

Tares: no ai cassonetti condominiali a Rovereto

Prevedo grossi problemi e una buona dose di discriminazione con la nuova raccolta raccolta rifiuti a Rovereto per chi vive in condominio.

Non solo viene negata la possibilità del porta-a-porta (e su questo si possono ovviamente invocare giustificazioni di tipo logistico), ma per chi vive in grossi complessi condominiali (Brione, viale Trento, via Puccini ad esempio) non c’è nemmeno la possibilità di adottare un cassonetto condominiale con meccanismo di chiusura, ma le isole ecologiche saranno di pertinenza degli interi complessi (i negligenti de facto penalizzeranno tutti gli altri).

Ricordo infatti che nonostante non siano previste sanzioni condominiali, Dolomiti Energia si riserva, in caso di conferimenti non conformi, di ritirare i cassonetti e di lasciare a terra i sacchetti abusivi, una sorta di interruzione di servizio, un danno ed una beffa per tutti i virtuosi perchè gli effetti  saranno degrado,  rischi igienici-sanitari ed una ulteriore salata ed amara “imposta indiretta” legata alla pulizia extra delle isole: a proposito, a chi verrà appaltata?

Tradotto: come sempre a pagare saranno i soliti contribuenti, quelli che già pagano le tasse, hanno senso civico e rispettano l’ambiente ed il prossimo.

Si poteva fare diversamente?

Sì, ad esempio fornendo perlomeno ai condomini la possibilità di dotarsi di cassonetti condominiali a microchip e chiave.

Fantascienza?

No, altrove lo fanno.

Dove?

Ad esempio nella “lontanissima” Trento.

Sul sito del Comune di Rovereto nel vademecum si legge:

“I cassonetti (con 4 ruote) o bidoni carrellati (con 2 ruote)  attualmente in comodato d’uso ai vari condomini non verranno dotati di microchip e  non verrà conteggiato il numero di svuotamenti. Il pagamento per le famiglie  residenti in un condominio è dunque correlato unicamente ai sacchi identificatiTARES che ogni famiglia utilizzerà nel corso dell’anno (dotazione obbligatoria più  eventuali sacchi che verranno acquistati).”

(rif. http://www.comune.rovereto.tn.it/UploadDocs/5404_Tares_Vademecum.pdf)

 

Sul sito del Comune di Trento nelle FAQ invece si legge:

“7. Come posso evitare che estranei utilizzino il mio contenitore personale o quello del condominio?

E’ possibile chiudere il contenitore personale con un lucchetto e catenella. E’ importante ricordarsi di togliere la chiusura nel giorno del passaggio di Dolomiti Energia e dopo lo svuotamento va ritirato o richiuso in modo da evitare altri svuotamenti. Va aperto soltanto il giorno prefissato per il ritiro. 
Va inoltre sottolineato che ogni condominio può dotarsi di contenitori muniti di meccanismo di chiusura in grado di misurare i conferimenti dei singoli condomini. L’Amministratore può richiederne la fornitura al costo una tantum di 3.400 euro, più 110 euro di canone annuo e 4,60 per ciascuna chiave.”

(rif. http://www.comune.trento.it/Aree-tematiche/Tributi-canoni-e-tariffe-comunali/Tariffe/TARES-tariffa-rifiuti-e-servizi/FAQ)

Chi scrive si impegna da sempre per il rispetto dell’ambiente e per l’equità.

Share